Turismo e gite rurali in Spagna

alcazar-segovia-s73076737-jpg_531471418

Quando si pensa alla Spagna, il primo tipo di turismo che ci viene in mente è quello culturale. Se città come Madrid, Barcellona, ma anche mete turistiche più particolari come il Cammino di Santiago sono ben conosciute, Ecotourspain.com ci propone un tipo di turismo diverso che permette agli amanti dell’avventura di vivere una vacanza come non ne hanno mai fatte prima.

A fianco di regioni molto industrializzate di questo paese, infatti, ce ne sono alcune che sono estremamente rurali, dove i ritmi sono lenti, la natura è ancora incontaminata e i percorsi che si trovano sono perfettamente adatti alle gite rurali in Spagna. Una di queste regioni è l’Estremadura, che si trova al confine con il Portogallo, nella zona posta a Sud-Ovest del paese, vicino all’altopiano della Meseta.

È una zona lontana dai classici itinerari turistici, e proprio perché poco conosciuta, e comunque limitata ad un certo tipo di turismo, in un posto del genere si può cercare la pace e la tranquillità che mancano in posti molto più frequentati.

A livello naturalistico, in questa regione si trova la riserva naturale di Montfrague, in cui è possibile ammirare e anche stare a contatto con la variegata fauna di questa regione, simile a quella che possiamo trovare nel sud del nostro paese, a causa del clima, ma caratterizzata da specie animali e vegetali differenti.

Le numerose cittadine che si trovano in questo regione come Trujillo permettono di vivere al massimo il clima spagnolo ed anche immergerci nella storia di questo paese, uno dei più importanti nei secoli passati.

Un’altra città davvero bellissima è Càceres, una città dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco per un motivo ben preciso: dal 1600 ha subito pochissimi cambiamenti, tanto che sembra di trovarsi di colpo 400 anni indietro nel tempo; non a caso, molti registi la scelgono proprio per girare le scene ambientate in quell’epoca storica.

Questa città, spesso luoghi di nascita dei conquistadores più conosciuti della storia, è il punto di partenza per una serie di itinerari naturalistici che possono essere percorsi a piedi, in bicicletta e a cavallo. Qualunque sia la scelta, poiché sono tutte e tre adatte al contatto con la natura, sarà possibile in qualunque momento deviare il percorso e scoprire dei paesi che sono delle vere e proprie perle da visitare, per una concezione del viaggio completamente diversa da quella che la maggior parte delle persone immagina.

Per le strade sono presenti numerose strutture che funzionano come dei piccoli agriturismi; solitamente si tratta di fattorie riconvertite che ospitano i passanti in un clima del tutto familiare, che fanno apprezzare al meglio lo stile di vita semplice e invariato nel tempo che non si trova da nessun’altra parte della Spagna.

Per tutti coloro che sono interessati a questo tipo di turismo, la parte della Spagna che confina con il Portogallo è la soluzione migliore per evitare le città più conosciute ed affollate e per passare qualche giorno in tranquillità alla scoperta di noi stessi, e alla riscoperta delle gioie che una vita semplice e senza troppe comodità può dare ancora oggi.