Alba e le Langhe

La cittadina di Alba in provincia di Cuneo, può essere considerata a buon diritto la capitale delle Langhe.
Ha conservato moltissime testimonianze del periodo antico.
A partire dal periodo della dominazione romana, di cui sono conservati resti nel Museo Civico.

La città ha conservato la maggior parte del suo centro storico medievale, ricco di case-torri risalenti alla dominazione del temibile Barbarossa. Alba, non a caso, viene detta la città dalle 100 torri.
La città ha dato i natali a illustri personaggi, come il pittore rinascimentale Macrino e BEPPE FENOGLIO.
IL fulcro del paese è la piazza del Duomo, un’affascinante costruzione gotica della fine del ‘400, anche se rimaneggiata nella facciata nell’ ‘800. Particolare attenzione merita l’abside poligonale, il campanile a bifore e all’interno il coro ligneo intarsiato cinquecentesco.

Il pittore Macrino è particolarmente rappresentato in questa città: nella parrocchiale barocca di S. Giovanni Battista in prossimità del terzo altare sinistro troverete tele di questo pittore, come anche nel Palazzo Comunale.
Molto interessante Ë la chiesa di S. Domenico, bell’esemplare di gotico dei sec. XII-XIV.
Ad Alba si tiene anche il curioso palio degli asini.
A 20 km da Alba, si trova anche S. Stefano Belbo, patria di CESARE PAVESE.