Graffi carrozzeria: attenzione alle truffe e ai metodi fai da te

Chi vive nelle grandi città e fa un uso abbastanza assiduo della macchina non sarà certo immune ai graffi della carrozzeria. Guidare su strada trafficate comporta infatti dei rischi non indifferenti in merito a danneggiamento dell’auto: atti vandalici, involontari o meno, nei parcheggi sono all’ordine del giorno. Ma non è un problema solo urbano: anche le intemperie o gli animali spesso fanno la loro parte, specie se si vive in campagna o montagna. Affidarsi a degli esperti o a metodi consolidati e sicuri per la rimozione dei graffi della carrozzeria è fondamentale per salvare l’estetica del veicolo.

Graffi carrozzeria, copertura professionale

In commercio si trovano “prodotti miracolosi” che promettono di coprire alla perfezione i graffi alla carrozzeria dell’auto. Attenzione però a non cadere nelle truffe, in nome di un risparmio che poi non si rivela tale. Già perché se andare dal carrozziere esperto per rimuovere i graffi della carrozzeria dell’auto può risultare costoso, tentare soluzioni alla moda o fai da te non accreditate potrebbe rivelare un costo a lungo termine superiore non solo per il singolo intervento in sé, ma anche per il rischio di danni irreparabili alla carrozzeria. È di qualche anno la scoperta di un prodotto magico che avrebbe dovuto eliminare i graffi della carrozzeria e che alla fine si è rivelato essere una truffa a tutti gli effetti; pubblicizzato attraverso una televendita seguita a livello nazionale il prodotto è stato acquistato da moltissimi consumatori che ne hanno poi denunciato l’inefficacia, smascherando la truffa dell’azienda produttrice. Esistono in commercio dei gel per il fai da te, ma questi sono efficaci per graffi della carrozzeria superficiali e di minima entità, e in ogni caso devono essere acquistati con cura, consapevolezza e attenzione. Esistono anche dei pennarelli definiti magici utilizzati semplicemente per colorare i graffi: quando si acquistano questi pennarelli bisogna ovviamente fare molta attenzione alla tonalità di colore che si sceglie. Il colore dovrebbe infatti essere lo stesso o molto simile a quello della macchina che si deve riparare. In commercio infatti non è possibile trovare tutti i cromatismi esistenti e anche qualora si dovesse trovare la tonalità giusta, il pennarello andrà solo a colorare il graffio, non a eliminarlo del tutto e questo ricomparirà ben presto. È consigliabile dunque, per riparare i graffi della carrozzeria, evitare di perdere tempo e denaro in rimedi inutili, ma affidarsi alla sapienza delle mani d’artigiano.