Dispersori terra a croce cosa sono e a cosa servono

dispersoreaterra

Prima di parlare dettagliatamente dei dispersori di terra, è utile ampliare il quadro generale per andare a capire, a 360°, cos’è quello che viene definito l’impianto di terra. Si può iniziare con il dire che questo tipo di impianto è formato da tutti quei componenti metallici che vanno a collegare diverse parti dell’impianto elettrico, in modo tale da garantirne non solo la funzionalità, ma anche, e soprattutto, la sicurezza.

Sottolineiamo anche che, in base a quella che è il compito da svolgere, un impianto di terra può essere definito in diversi modi:

  • messa a terra di protezione: in questo caso vengono collegate le parti metalliche degli impianti e anche di tutti gli apparecchi che vanno a utilizzare l’elettricità, così da riuscire a limitare pericolose tensioni che potrebbero comportare non pochi danni all’intero sistema. Si tratta, quindi, di una sorta di protezione che si applica anche a quelli che sono gli impianti di protezione contro le scariche atmosferiche
  • messa a terra per lavori: in questo caso, il fine ultimo dell’impianto è quello di mettere in sicurezza una porzione di impianto che è sotto manutenzione temporanea.
  • messa a terra di funzionamento: in questo caso si va a garantire il regolare funzionamento degli impianti. Un valido esempio può essere il caso della messa a terra del centro stella di tutti i sistemi elettrici di alta tensione.ù

Come si compone un impianto di terra

Entrando nel dettaglio, vediamo quali sono gli elementi principali che vanno a comporre un sistema di questo tipo. Si parte da un dispersore intenzionale o artificiale, che è formato da diversi picchetti messi verticalmente nel terreno e tenuti assieme da nastri, piastre o da corde interrate orizzontalmente.

Ci sono, poi, i dispersori di fatto, anche detti dispersori naturali: si tratta di strutture metalliche che vengono interrate come ferri d’armatura. Si deve poi parlare del conduttore di terra, atto a collegare tra loro i dispersori e a collegarli anche al collettore principale di terra. Il collettore principale di terra altro non è che il nodo principale, che da cui partono le diverse parti dell’impianto.

Si hanno poi i collegamenti equipotenziali principali, il pozzetto di ispezione, il conduttore di protezione principale montante, il conduttore di protezione secondario nonché i collegamenti equipotenziali supplementari che vanno a unire le masse estranee fra loro e al conduttore di protezione.

Dispersori di terra

I migliori dispersori di terra sono quelli prodotti da Arnocanali, produttore serio e affidabile, che coniuga elevata qualità a prezzi più che concorrenziali. Potrete trovare i prodotti del brand nello shop Punto Luce, che è in assoluto uno dei migliori che esistono nel settore elettricità e non solo.

Per concludere, possiamo dire che il dispersore è quell’elemento che va a diretto contatto col terreno, in modo tale da andare a disperdere le correnti di guasto. E’, quindi, fondamentale per la riuscita dell’impianto elettrico e, pertanto, devono essere scelti con estrema cura e attenzione, in base a quelle che sono le specifiche esigenze. Affidarsi a dei produttori e rivenditori seri è il primo passo da compiere.